Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori ed inviare pubblicità. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. +Info

BAMBINI MANCINI: DA COSA DIPENDE E COME COMPORTARSI


Fino a pochi anni fa bambini mancini venivano considerati “malati” e venivano costretti a scrivere con la destra con tanto di bacchettata sulla manina sinistra se veniva usata per istinto.
Non si poteva fare cosa più sbagliata: è dimostrato che cercare di  correggere il bambino mancino non solo non lo agevola ma gli crea una grande disagio derivato dall´impossibilità di usare la mano sinistra come il suo istinto gli suggerirebbe.

E´ dimostrato che i mancini corretti abbiano più probabilità di essere balbuzienti; visto che ogni loro gesto è controllato e non spontaneo, anche le parole vengono sottoposte allo stesso trattamento perdendo quindi di spontaneità.

Bambini mancini: da cosa dipende e come comportarsi


Quando si può dire con certezza che un bambino è mancino?
In genere fino ai 12-18 mesi i bambini usano indifferentemente la mano sinistra e quella destra per mangiare, disegnare, prendere gli oggetti..
Tra i 3 e i 5 anni inizia gradualmente la lateralizzazione ma la scelta della mano diventa definitiva solo intorno ai 6 anni.
Per non influenzare i vostri bambini, non posizionate mai i giocattoli a destra o a sinistra ma sempre davanti a loro.
Allo stesso modo, quando si vestono o si allacciano le scarpe, mettetevi davanti a loro e mai ad uno dei lati.

L´eredità è  sicuramente un fattore determinante perché, se entrambi i genitori sono mancini, il bambino avrà più possibilità di diventarlo a sua volta.
Ma oggi è appurato che il mancinismo è una condizione assolutamente normale che deriva solo dalla predominanza dell’emisfero destro, specializzato in tutte quelle attività che riguardano la capacità di elaborare immagini, di orientarsi nel tempo e nello spazio, su quello sinistro del nostro cervello che regola il pensiero logico che consente l’apprendimento del linguaggio e dei numeri.

Per quanto riguarda i movimenti muscolari, l’emisfero sinistro coordina i movimenti della parte destra del corpo mentre quello destro controlla i movimenti della parte sinistra.
In quasi tutte le persone  l’emisfero dominante è quello sinistro. 
Nei mancini, invece, è l’emisfero destro a essere predominante:  da qui deriva l´uso  della mano sinistra e la maggiore predisposizione per le arti e per la creatività.
Ai mancini, infatti, risulta più facile pensare per immagini  e usano  la memoria visiva per apprendere un testo.


Bambini mancini: da cosa dipende e come comportarsi


L’unica vera difficoltà che incontrano i mancini è quella della scrittura
perché, per riuscire a scrivere da sinistra a destra si poggia la mano sulle parole appena scritte.
Tutto questo si supera facilmente con un po’ di esercizio e anche ruotando il foglio di 45° in modo che il bambino, scrivendo,  non copra le parole.



Data pubblicazione : 16/04/2018 Autore : Claudia Liberti