Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori ed inviare pubblicità. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. +Info

COME FARE I RAVIOLI CINESI IN CASA

Naviga: COME FARE / CUCINA

Per le famiglie cinesi i ravioli hanno un significato molto importante e si mangiano quando c´è un avvenimento da festeggiare .

Sono considerati come un simbolo di accoglienza e vengono preparati come un rito da più persone, ognuna con un compito preciso: chi stende la pasta, chi fa il ripieno, chi frigge... Anche la presentazione dei ravioli  in circolo nel piatto di portata,  simboleggia il ricongiungimento familiare.

Come fare i ravioli cinesi in casa



Esistono principalmente due tipi di ravioli: di carne o di verdure
La carne più usata è quella di maiale, di pollo, di manzo...
Quelli di verdure, invece, sono a base di  cavolo cinese, sedano, carote e cetrioli.

Dopo averli preparati, i ravioli possono essere bolliti in acqua, cotti al vapore oppure fritti.
In Cina si usa soprattutto bollire i ravioli e poi cuocerli  alla griglia accompagnati dalla famosa salsa di soia

Vediamo come preparare i ravioli cinesi in casa:


Ingredienti:

250 gr di farina 00

1 verza piccola

1 porro

1 carota

1 costa di sedano

15 gr di funghi secchi

salsa di siai

salsa piccante cinese facoltativa

olio di semi  o di sesamo

sale acqua calda


Procedimento:

Per prima cosa, mettete a bagno i funghi in acqua tiepida per una mezz’oretta

Setacciate la farina in una ciotola e versate a filo un po’ di acqua.
Impastate fino ad ottenere un impasto morbido, aggiungete altra acqua per renderlo più elastico.

Avvolgete la pasta con la pellicola e lasciate riposare per un’ora.

Intanto sgocciolate i funghi e tritateli.

Lavate qualche foglia grande di verza e mettetela da parte. Tagliate a striscioline sottili le foglie del cuore e scartate le coste più dure.

Eliminate la parte esterna e quella verde del porro; lavate e pulite la carota; eliminate le foglie e i filamenti della costa di sedano.
Tritate tutto e mettete a rosolare in una grande padella o in un wok con dell’olio. Mescolate per pochi minuti fino a quando le verdure non saranno cotte. Non devono diventare molli.

Stendete la pasta con il matterello di legno non  troppo grande e fate una sfoglia sottile. Con un tagliapasta ricavate 16 dischi di 10 cm di diametro ciascuno.

Al centro di ogni disco mettete un cucchiaio di verdure e poi piegateli a metà pizzicando il bordo più volte.
Non è importante che la forma del raviolo sia bella ma è importante che i bordi siano chiusi bene in modo che non fuoriesca il contenuto durante la fase di cottura.

Prendete il cestello di bambù della pentola a vapore e sistemate le foglie di verza e i ravioli
Mettete il cestello sulla pentola con acqua e, da quando inizia a bollire, ponete il coperchio e fate cuocere per 15-20 minuti fino a quando  i ravioli diventeranno un po’ trasparenti e salgono a galla.
Fate attenzione a non far attaccare i ravioli tra loro e girateli ogni tanto con un mestolo con fori larghi.

Serviteli accompagnati da salsa di soia  o salsa piccante cinese.

Nota:
La farina è un ingrediente molto importante per la preparazione dei ravioli. Una volta bollito, il raviolo deve diventare quasi trasparente e questo non avviene quasi mai con le farine 0  dei nostri supermercati. 
Esistono delle farine  fatte apposta per la preparazione dei ravioli; si possono trovare nei supermercati cinesi.



Data pubblicazione : 19/10/2017 Autore : claudia L.