Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori ed inviare pubblicità. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. +Info

HAIR MIST: RITORNANO DI MODA LE FRAGRANZE PER I CAPELLI

Naviga: COME FARE / BELLEZZA

Tra la fine degli anni 70 e l´inizio degli anni ´80 si diffuse la moda, tra le donne dalle folte chiome, di usare uno shampoo sintetico che lasciava nell´aria un´intensa scia di profumo di mela verde.
Questa moda è tornata prepotentemente sulla scena e sta diventando una piacevole routine di vita.

Dalle grandi maison arrivano le versioni per capelli dei loro profumi tradizionali, permettendoci di coordinare le due fragranze.

Hair Mist: ritornano di moda le fragranze per i capelli


Si chiamano hair mist ( letteralmente " pioggerellina per capelli" ) e sono 
 essenze molto leggere da nebulizzare al mattino prima di uscire di casa o in vista di un incontro galante.
Sono delle estensioni delle acque profumate per il corpo e rappresentano un nuovo modo di profumarsi... Letteralmente dalla testa ai piedi!

l profumi per il corpo contengono una grande quantità di alcol, molto aggressivo e nocivo per i capelli.
I profumi per capelli, invece, con una concentrazione di alcol molto inferiore a quella degli eau de parfum, profumano i capelli con dolcezza e senza irritare il cuoio capelluto.

Questi prodotti uniscono al loro profumo anche un’azione nutriente e protettiva e sono molto utili visto che i nostri capelli assorbono tutti gli odori come una spugna.

Hair Mist: ritornano di moda le fragranze per i capelli

Gli Hair Mist
, adatti a tutti i tipi di capelli, da quelli colorati a quelli naturali, possono essere speziati o zuccherini. 
Vaniglia, cocco, gelsomino, muschio, ambra, sandalo, lavanda o acqua di rose sono le fragranze più gettonate.

Gli hair mist  sono diventati  in breve tempo un must-have-beauty da portare sempre con sé e da scegliere in base al proprio gusto e personalità per dare  un tocco di femminilità alle nostre chiome.


Data pubblicazione : 09/08/2017 Autore : Claudia Liberti