Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori ed inviare pubblicità. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. +Info

ISTRUIRE I PROPRI FIGLI A CASA. I PRO E I CONTRO DELL´HOMESCHOOLING


L’homeschooling, l´educazione parentale, è un fenomeno molto diffuso negli Usa, in Inghilterra e in Canada mentre nel nostro Paese è in crescita ma non ancora molto praticato.

Si tratta di un´ istruzione domestica nel senso che  sono gli stessi genitori o figure scelte dai familiari stessi ad impartire lezioni ai figli.
Non occorre possedere una laurea, basta  avere una buona cultura di base e sopratutto tanta pazienza.

Chi vuole sperimentare l´homeschooling ma non si sente pronto ( per carattere, per mancanza di cultura, di tempo...) ad insegnare in toto ai propri figli,  può ricorrere a dei tutor oppure al supporto di altri genitori o laureati nel settore specifico per insegnare alcune materie.

Istruire i propri figli a casa. I pro e i contro dell´Homeschooling


Non è necessario né seguire orari fissi né i classici programmi scolastici.
I materiali ed i testi  si possono trovare facilmente nelle librerie, su internet oppure grazie  alla rete delle famiglie che praticano l´educazione parentale.
Per praticare l´homeschooling si deve rendere conto solo alla legislazione statale che obbliga i ragazzi a fare ogni anno degli  esami di valutazione per valutarne i progressi.
Può essere seguito fino al completamento delle scuole superiori. 

Il fenomeno dell´ istruzione parentale accende il dibattito e divide.

I sostenitori  della "scuola a casa" criticano i metodi organizzativi ed educativi  dell’istruzione scolastica tradizionale e, in particolare,  la tendenza all´omologazione dei ragazzi messa in atto dagli insegnanti che invece dovrebbero considerarli come individui con aspirazioni e necessità diverse e aiutarli a scoprire le proprie potenzialità.
L´homeschooling, grazie a un rapporto insegnante-studente più paritario, regole meno standardizzate e criteri valutativi più flessibili, riuscirebbe a colmare queste lacune.

Seguire un programma con un ritmo personalizzato è utile a tutti quei bambini che hanno difficoltà a concentrarsi per tempi lunghi; inoltre permette di soffermarsi più a lungo su un argomento  particolarmente ostico  o che merita un approfondimento.

Istruire i propri figli a casa. I pro e i contro dell´Homeschooling

I compiti a casa. Genitori, figli, insegnanti: a ciascuno il suo ruolo
Amazon.it: 5,95 € - Prezzo scontato, stai risparmiando: 1,05 €
Compra ora

I detrattori dell’homeschooling ritengono che questo metodo escluda la socializzazione perché isola il bambino dalla realtà  con il rischio che non riesca più a rapportarsi  con gli altri. Credono che i tanti limiti della scuola vadano  affrontati  facendo sentire la propria voce e non evitati ricorrendo ad una forma di istruzione alternativa.

Partendo dal presupposto che la scelta dell´homeschooling è una scelta libera e approvata dalla legge, è evidente che seguire l’istruzione dei figli è un vero e proprio lavoro a tempo pieno.  Peraltro non retribuito. 

l genitori devono essere molto presenti altrimenti si corre il rischio che  il bambino non impari nulla, ma soprattutto che perda ogni contatto con la realtà.
S tratta, quindi,  di una vera e propria scelta di vita che comporta un´importante riflessione prima di essere intrapresa

Data pubblicazione : 08/09/2017 Autore : Claudia Liberti