Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori ed inviare pubblicità. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. +Info

LA CLASSIFICA DEI MIGLIORI CENTRI PER LA CURA DEL TUMORE AL SENO IN ITALIA

Naviga: NOTIZIE / MEDICINA

Doveecomemicuro.it e´ il primo motore di ricerca che aiuta i cittadini nella scelta della migliore struttura sanitaria per la propria salute e per quella dei propri cari, in tutti i campi, incluse visite e liste d´attesa. La piattaforma, on line in questi giorni in una nuova versione che contiene tutti i dati aggiornati sulle prestazioni e sulle performance di ospedali, studi medici, case di cura, poliambulatori e centri diagnostici, offre a tutte le donne la possibilita´ di confrontare e scegliere le strutture in cui prenotare una mammografia o un´ecografia in base ai tempi d´attesa, l´esperienza della struttura e i giudizi degli utenti.

Un servizio che vuole favorire l´accessibilita´ alle cure anche per incentivare le diagnosi precoci del tumore al seno, il cancro piu´ frequente nelle donne (il 29% tra i tumori che colpiscono il sesso femminile). Nel 2016 in Italia le diagnosi sono state 50mila e nell´arco della vita questa patologia interessa 1 donna su 8.

La classifica dei migliori centri per la cura del tumore al seno in Italia


La buona notizia pero´ e´ che negli ultimi 20 anni i tassi di guarigione sono raddoppiati e questo e´ stato possibile grazie alle diagnosi precoci e al miglioramento delle terapie. Per questo Doveecomemicuro.it, il portale che mette a disposizione di tutti gratuitamente un database di oltre 1.300 strutture ospedaliere pubbliche e private accreditate SSN e oltre 700 strutture territoriali (poliambulatori, centri diagnostici, case della salute, centri specialistici), con oltre 400.000 informazioni, ha voluto prendere in analisi anche le migliori strutture per la cura di questa particolare patologia su tutto il territorio nazionale.

Secondo i risultati dell´indagine, l´Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano si conferma ancora una volta un´eccellenza nel campo della cura del tumore della al seno. Nelle posizioni successive: l´Istituto Nazionale dei Tumori (Milano), l´Ospedale Ostetrico Ginecologico Sant´Anna (Torino), l´Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi (Firenze) e l´Istituto Clinico Humanitas (Milano).

La ricerca ha tenuto conto dinterventi chirurgici per tumori maligni alla mammella eseguiti in un anno (2015). Un fattore chiave perche´ piu´ e´ alto il numero di interventi eseguiti in una struttura ospedaliera, maggiore e´ il grado di esperienza e di sicurezza del trattamento offerto. Considerando non solo il numero di interventi ma anche altri indicatori di qualita´ clinica, come "La proporzione di interventi eseguiti in reparti con volume di attivita´ " ai 135 casi", "La proporzione di nuovi interventi di resezione entro 120 giorni da un intervento chirurgico conservativo per tumore maligno della mammella", "Proporzione di interventi di ricostruzione, inserzione di espansore o impianto di protesi durante la stessa seduta dell´intervento chirurgico di resezione", emergono oltre alle strutture sopracitate alcune ciali che, pur facendo volumi di interventi minori, sommando i vari indicatori relativi al tumore al seno sono a dei livelli qualitativi complessivi molto elevati tali da porli in forte evidenza.

La classifica dei migliori centri per la cura del tumore al seno in Italia

A tal proposito si segnalano l´Ospedale Santa Maria della Misericordia di Urbino, La Fondazione Maugeri di Pavia e l´Arcispedale Sant´Anna di Ferrara. Doveecomemicuro.it, in occasione della Giornata Mondiale contro il cancro del 4 febbraio, invita tutte le donne italiane ad aderire allo screening eseguendo controlli periodici. Poter scegliere la migliore struttura nella quale effettuare una mammografia o un´ecografia e´ quindi molto importante alla luce di un principio che ha guidato l´esperienza di Doveecomemicuro.it fin dal suo inizio in via sperimentale nel 2013: diffondere informazioni non anonime e certificate significa poterle confrontare, favorendo una "scelta informata" che stimola il miglioramento della qualita´ assistenziale e aumenta la responsabilita´ di chi eroga servizi.

Per ogni struttura il sito offre una scheda dettagliata, in costante aggiornamento, con la valutazione istituzionale delle aree terapeutiche presenti nella struttura, le certificazioni (particolarmente interessante l´eventuale presenza del "Bollino Rosa" - Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna - e di Breast Unit - Centri di senologia multidisciplinari), le liste d´attesa e i servizi (come ad esempio la possibilita´ di ospitare i famigliari, i servizi di traduzione o l´accessibilita´ per le persone a mobilita´ ridotta).
La valutazione delle patologie e delle aree terapeutiche si basa sul confronto con i valori di riferimento nazionali, riconosciuti e validati dal Ministero della Salute o dal Programma Nazionale Esiti (PNE).

Data pubblicazione : 11/01/2018 Autore : Italpress Fonte: Italpress