Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori ed inviare pubblicità. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. +Info

LE POLPETTE DI PESCE E PATATE E I TRUCCHI PER UNA BUONA FRITTURA

Naviga: COME FARE / CUCINA

Le polpette, insieme alle crocchette, occupano un posto particolare nell’ universo culinario.
Non sono né primi né secondi piatti ma, proprio per questo, sono molto versatili e soddisfano anche i palati più esigenti.

E’ vero, stiamo parlando di frittura, ma una volta ogni tanto uno strappo alla regola non compromette il duro lavoro fatto per avere una linea perfetta. 
Inoltre, concedersi qualche piccolo peccato di gola, agisce positivamente sull’umore.

La dimensione piccola di queste sfiziosità le rende ancora più invitanti perché se ne possono assaggiare vari tipi.
I ripieni infatti sono svariati; a base di carne, pèesce, verdura, fusion… L’importante è farle bene e cuocerle nel modo giusto, senza troppo grassi e condimenti.
 Le polpette di pesce e patate e i trucchi per una buona frittura


Ingredienti per 4-6 persone:

400 gr di polpa di pesce consistente (merluzzo o persico sono i migliori)

400 gr di patate

1 cipolla

2 foglie di alloro

3 uova

farina

pangrattato

sale e pepe

olio

1 limone

 
Procedimento:

Lavate le patate, sbucciatele e lessatele in abbondante acqua salata.
Scolatele e passatele nello schiacciapatate senza farle raffreddare.
Intanto, lessate la polpa di pesce in acqua salata e aromatizzata con alloro e uno spicchio di cipolla.
Scolatela e sminuzzatela.

Riunite il tutto in una ciotola capiente, aggiungete il resto della cipolla, il sale e il pepe e amalgamate gli ingredienti con un uovo non molto sbattuto.

Lavorate il composto fino a quando non diventa omogeneo e liscio.
Se lo sentite troppo morbido aggiungete un po’ di farina o pangrattato.
Ricavate dall’impasto delle polpette di grandezza media (come un uovo più o meno), passatele nella farina, poi nelle altre 2 uova rimaste con sale e infine nel pangrattato.

Fate scaldare abbondante olio in padella e cuocete le polpette fino a quando non saranno dorate da entrambi i lati.
Toglietele con una schiumarola e adagiatele su carta assorbente da cucina per eliminare l’unto in eccesso.
Servitele ben calde accompagnate da spicchi di limone.

Consigli per un’ottima frittura

L´olio deve essere sempre molto abbondante perché altrimenti brucia troppo in fretta.

Per capire se l’olio ha raggiunto la  giusta temperatura basta immergere uno stuzzicadenti e aspettare che intorno ad esso si formino delle bollicine.

Non lasciare mai l’olio che scalda in padella senza alimenti all’interno: se il cibo da friggere non è ancora pronto, per evitare che l´olio si bruci, basta intingere un pezzo di pane.


Data pubblicazione : 17/05/2018 Autore : Claudia L.