Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori ed inviare pubblicità. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. +Info

RISOTTO CON FAVE E PECORINO, BENVENUTA PRIMAVERA!

Naviga: COME FARE / CUCINA

Come resistere alle fave in primavera?
Versatili e prelibate, questi legumi di stagione si possono  utilizzare in tante ricette creando piatti sempre nuovi, colorati ed invitanti per il palato e per gli occhi.

Dal punto di vista nutrizionale le fave sono ricche di proteine, hanno un discreto contenuto di carboidrati, fibre, e sono povere di grassi.

Oggi vi proponiamo la ricetta del risotto con fave e pecorino, un vero classico di stagione che dovete assolutamente sperimentare!

Visto che tutti i formaggi con una stagionatura di oltre 36 mesi non contengono lattosio, questo primo piatto è adatto anche per chi è intollerante al lattosio e al glutine.

Ecco la ricetta di questo risotto dal sapore delicato ma deciso.

Risotto con fave e pecorino, benvenuta Primavera!



Ingredienti per 6 persone

Per il brodo:

1 litro di acqua

mezza cipolla

1 costa di sedano

1 carota

qualche rametto di rosmarino

sale

Per il risotto:

600 gr di riso Crnaroli

80 gr di fave secche sgranate

30 gr di pecorino grattugiato + 20 gr a scaglie

1 bicchiere di vino

burro

succo di limone

50 ml di olio extravergine di oliva

sale e pepe


Procedimento:

Iniziate a preparare il brodo vegetale: pulite tutte le verdure e tagliatele a pezzi grossolani. Immergertele in acqua fredda e portate a bollore.
Lasciate cuocere ancora per 10 minuti e poi spegnete.

Scottate le fave in acqua salata per un minuto. Scolatele, sbucciatele ed eliminate la pellicina bianca.

Fate sciogliere una noce di burro in padella e fate tostare il riso sfumando con il vino.
Portate a cottura aggiungendo altro brodo man mano che si asciuga.

A fuoco spento, mantecate il riso con il pecorino grattugiato, l´olio e qualche goccia di succo di limone.
Coprite con il coperchio e fate riposare il risotto per un paio di minuti.
Aggiustate di sale e e decorate con le fave, le scaglie di pecorino e il pepe.

Nota:
In alternativa al brodo vegetale potete fare quello di pollo per dare un sapore ancora più deciso al piatto.

Data pubblicazione : 16/04/2018 Autore : Claudia Liberti